INFORMAZIONI
·
Prenotazioni
·
Piatti Speciali
·
Spesa Media
·
E-MAIL
   
CULTURA
·
Il Messico
·
Cucina Messicana
·
I Video
·
I Nostri Viaggi

 

I NOSTRI VIAGGI MESSICANI

Ogni anno dal 1997 ci rechiamo in Messico per le nostre ferie, e unendo l'utile al dilettevole cerchiamo di scoprire nuove ricette che impariamo a fare perfettamente e successivamente le proponiamo al ristorante.
Il VIAGGIO IN MESSICO 2006

MEXICO 2006

Viaggio 2006 in Mexico di Guido e Marta

1° Giorno 31 Gennaio - Partenza: Partiamo dall' aereoporto di Pisa alle 15 con un volo dell' IBERIA con scalo a Madrid, dove giungiamo alle ore 17 e visto che il volo per Mexico DF parte alle ore 1,50 decidiamo di recarci in centro e cenare. Verso le 22:30 rientriamo in aereoporto e ritirati i baglali al deposito ci imbarchiamo e partiamo in perfetto orario per Mexico DF.

2° Giorno 1 Febbraio - Mexico DF: Giungiamo puntuali alle ore 06:30 e sbrigati le pratiche doganali ritiriamo le valigie e ci rechiamo ai voli nazionali dove acquistiamo un biglietto per il taxi ( 127 pesos) e ci rechiamo in centro all' Hotel Corinto ( www.corinto.com.mx ) vicino a Plaza della Repubblica - "Monumiento a la Revolucion". Arriviamo in albergo e prendiamo una camera, scegliamo una King Size - (King Size: pesos 475 a notte, Doppia: pesos 405). dopo una doccia andiamo al vicino Paseo de la Reforma, dove prendiamo un taxi " Libre" per recarci allo Zocalo-circa 3 km pesos 17.

( I famosi taxi verdi maggioloni , il Libre il piu economico si riconosce per la lettera L davanti al numero di targa, Il Sitio invece ha la lettera S, la differenza che il libre gira e prende i ckienti per strada in qualunque zona mentre il Sitio sta fermo al parcheggio e aspetta i clienti, per la sicureza specialmente di notte è meglio prendere gli S oppure i taxi senza insegna che hanno una striscia arancio sulla targa e che stazionano davanti agli alberghi, e sono piu controllati, anche se costano 4 volte in piu dei libre, contattare prima il prezzo visto che non hanno il tassametro come i Libre)

(Foto: Maggioloni verdi, i classici taxi)

Giunti allo Zocalo (Plaza de la Costitucion chiamato comunemente El Zocalo, è la quarta piazza come grandezza al mondo, superata solo da Piazza di Tian'anmen a Pechino, dalla piazza Rossa di Mosca e dalla Macroplaza di Monterrey) li assistiamo a danze Azteche, di ragazzi in costume, che cercano di attirare clienti per vendere oggettini di artigianato).

(Foto: Danze preispaniche nello Zocalo )

 

Successivamente, ci rechiamo dentro il palazzo del Governo dove, sulla scalinata e per metà del loggiato del primo piano si trovano degli splendidi murales, di Diego Rivera.

Per entrare serve solo far vedere un documento valido.

(Foto: Alcuni murales di Diego Rivera all'interno del Palazzo Governativo)

 

Dopo una passeggiata nei dintorni del Palazzo Governativo , ci avviamo per la strada del ritorno, fermandoci a visitare la Cattedrale Metropolitana , la chiesa che domina lo zocalo che al centro ha il famoso Bandierone, una bandiera messicana di circa 400 mq

(Nella foto la bandiera e la Cattedrale)

Continuiamo por Tacuba dove si trova uno dei caffè piu alla moda di Mexico DF fino alle Belle Arti dove inizia l'Alameda Central, che è uno dei maggiori e antichi parchi della città, da qua si scorge la imponente Torre LATINOAMERICANA che con i suoi 46 piani domina Città del Messico, fino a 10 anni fa erà l'edificio piu alto della città e che ha resistitoai frequenti e disastrosi terremoti degli anni ottanta.

(Appunto per la frequenza di terremoti Città del Messico si è espansa in larghezza e non come New York in altezza, qua gli edifici non sona altisssimi, raggiungono in media un massimo di 20 piani, quindi la città per contenere i sui circa 25 milioni di abitanti ha raggiunto una estenzione di oltre 60 km per 40 ,Città del Messico, la più grande città del mondo, testimonia di una esplosione incontrollata (1 milione di ab. Nel 1930, 8 nel 1970, 14 nel 1980, più di 23 nel 1990,mentre oggi non si sa con precisione il numero di abitanti visto che la periferia della città si trova, oltre i confini del distretto federale, negli stati confinanti). La capitale del Messico copre da sola una superficie pari alla metà del Belgio. il doppio della superfice della provincia di Massa Carrara, con una densita di oltre 10.000 abitanti per km2)

(Foto: le Belle Arti con la Torre LatinoAmericana sullo sfondo)

Continuamo la nostra passeggiata, attraversiamo L'Alameda Central, (L'Alameda centrale è stato il primo parco, giardino e passeggiata della capitale. Verso il 1592 Luis de Velasco, chiese al consiglio della città di creare un luogo di rilassamento e ornamento per la città. Il nome Alameda si deve ai pioppi (alamos)i che si sono stati piantati là. Durante l'epoca coloniale, era il luogo di ricreazione preferito dall'alta società, motivo per cui era stata dotato di una recinzione che impediva l'entrata alla gente umile. Comunque, durante il secolo XIX, si fecero grandi cambiamenti: si tolse la recinzione che lo chiudeva, e si convertì in un centro di ritrovo e passeggio popolare, si modificarono i giardini e si tolsero definitivamente le gore che lo circondavano ; nel 1853 fu messa la fontana centrale e nel 1892 si illumino con la luce elettrica)

(Foto: Poliziotti a Cavallo al Alameda Central)

Arriviamo fino al Paseo de la Reforma che attraversiamo, dirigendoci verso Plaza de la Republica, meglio conosciuta come "Monumento alla Revolucion", per l'imponente Monumento che si trova al centro della piazza, all'interno del quale vi è il museo della rivoluzione e le tombe dei maggiori eroi della rivoluzione.

(Foto: Monumento a la Revolucion - Plaza de la Republica)

Da qua rientriamo stanchi in albergo, a 100 metri dalla piazza, ceniamo in albergo e andiamo ariposare per essere pronti e riposati per la successiva giornata che ci aspetta.

3° Giorno 2 Febbraio - Mexico DF

Ci alziamo verso le otto e andiamo subito agli uffici della National Car, per concordare il noleggio di un' auto da venerdi 3 fino a domenica 26 vista la intenzione di fare un giro abbastanza lungo e impegnativo. ci accordiamo per la consegna in albergo alle ore 10, ci rechiamo a piedi verso l'insurgente (il viale che taglia Citta del Messico da nord a sud) facciamo colazione a base di tacos in un localino del quartiere de la Condesa , dopodiche troviamo un taxi libre, che per 50 pesos ci porta al quartiere a sud della citta di San Angel dove si trova la casa museo di Frida Kalò e Diego Rivera ed il Museo del Carmen, un antico convento di Carmelitane, con opere all'interno di notevole pregio, peccato che non sia posibile ne fotografare ne filmare -all'ingresso infatti ci impongono di lasciare macchina fotografica e videocamera

(Foto: Le splendide cupole in ceramica del Museo del Carmen)

Facciamo un giro per il quartiere caratterizzato da vicoli stretti e belle casette basse. dopodiche torniamo sulla Insurgiente e troviamo un'altro taxi che prendiamo alla volta de LA VILLA - dove si trovano le basiliche di "NS SEÑORA DE GUADALUPE" dove ogni viaggio ci rechiamo, spendiamo 80 pesos per fare circa 15 Kilometri. http://www.virgendeguadalupe.org.mx

 

Dopo un paio d'ore dove visitiamo le basiliche facciamo una passeggiata al mercatino davanti alla piazza prendiamo un tacos al volo poi troviamo un taxi per rientrare in l'albergo.

Giorni Successivi

Qualificato come uno dei migliori ristoranti italiani di cucina messicana in Italia, nato all'interno del La Plaza Pub che è presente dal 1994.

In questi anni sia per la passione che ci lega al Messico e per i frequenti viaggi, in questo paese, lo studio in loco delle tradizioni culinarie e dei particolari ingredienti, riusciamo a proporre alla nostra clientela dei piatti messicani, basati su ricette (recepite personalmente da noi) ed ingredienti originali, tali da soddisfare anche i palati più esigenti, la nostra cucina varia dai piatti tradizionali ai piatti di cucina casereccia all'alta cucina messicana con specialità prehispaniche, di cucina mestizia , messicana e moderna.

Il tutto viene proposto in un ambiente tipico, sia per l'arredamento che per i colori e per la musica proposta.